LA FEMMINA

Era lei….lei che in realtà immaginava tutto questo, lei che aprendogli le gambe si accorse che in realtà prima o poi sarebbe sgusciato dall’alcova, sarebbe scappato dalla sua tana, si sarebbe trovato in un’analoga situazione ma non ci sarebbe più stata lei tra le sue braccia, lui, il maschio avrebbe di nuovo accarezzato lunghi e setosi capelli, ma non sarebbero stati i suoi. Lui, il maschio, avrebbe di nuovo leccato e sussurrato frasi all’orecchio ma lei non le avrebbe sentite. Lui, il maschio nel pieno del suo sfogo animale la stava possedendo, e mentre lei si bagnava del suo sudore, non lo sentiva suo. Avrebbe voluto stringere le cosce fino a stritolarlo,gli avrebbe voluto succhiare via la lingua….e invece stava lì fingendo un orgasmo che non aveva.Fu proprio in quel preciso, esatto momento che lei capì quanto fosse vicina la fine, quanto poco tempo mancava alla sua più sconcertante solitudine; lui il maschio presto avrebbe chiuso per sempre quella porta alle spalle, senza neanche stare lì un ’attimo in più sul pianerottolo per aspettare l’ascensore, se ne sarebbe andato veloce e felpato come un gatto facendo quattro piani in un battibaleno…mentre lei, attaccata al citofono, ascoltava i passi che si allontanavano tac tac tac via ….libero…sola&#823 0;Aprì gli occhi colmi di pianto e lui soddisfatto le chiese quanto le era piaciuto, confuse quelle lacrime con altre lacrime, confuse quel pianto in gemito, quel sussulto in fremito…era facile per lui confondersi. Lei lo strinse a sé sapendo che sarebbe stata l’ultima volta e le sussurrò all’orecchio:“REST A”

LA FEMMINAultima modifica: 2004-01-26T13:18:32+01:00da marinaiosono
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “LA FEMMINA

  1. Le ascoltò quelle ultime parole o si infilò i calzoni fregandosene della richiesta sommessa di quella donna? Avrei sperato che il ticchettio delle scarpe sui pianerottoli si fosse interrotto da un colpo apoplettico causato dalle mie maledizione. Allora si che finalmente avrei goduto, altro che finto orgasmo!

Lascia un commento