REAGISCO

Oggi ho aumentato la pillola della felicità visto che felice non sono. L’effetto è stato quello di vivere in modo più rarefatto le mie inquietudini. So che è uno spreco stronzo di tempo, so che sto confluendo ogni energia in negatività, so che sto allontanando chi mi ha avvicinata. So, ed è peggio. Leggo cosa è saggio e benefico fare, colgo le informazioni e poi mi ci spazzo il culo! Anni fa mi sono affacciata al labirinto della depressione, ho visto il volto distorto della follia. Mi ha fatto paura. Sono corsa ai ripari i quali mi hanno strappata dalla voglia di morire, ma non mi hanno più ridato la voglia di vivere. Sono diventata un ibrido, un eunuco, un essere che sta tra il bene e il male, tra il sorriso e il pianto. E penso a chi sta lottando per vivere mentre io questo momento sto sprecando il mio tempo in modo indecente, penso a chi è malato di cancro e guarda attraverso la finestra i colori della primavera; immagino loro che darebbero il resto che gli avanza per vivere solo un giorno con la mia salute, e mi sento una merda. Penso a chi sta su una sedia a rotelle, che non ha il privilegio di poter correre, di camminare tra la folla o in un parco, penso a chi sta attaccato alla vita attraverso un tubo e mi sento una merda, ma piango e non reagisco. Reagire? Come? dire: “sono fortunata, devo ringraziare, che vita fantastica….” lo è, ma l’ansia ha una potenza eccezionale, l’ansia ti prende alle spalle, ti sveglia di notte, o peggio non ti fa dormire, l’ansia ha forme diverse e spesso assume l’aspetto dell’ossessione, e ti senti soffocare, quindi ti viene un gran mal di testa e poi ti si gonfiano gli occhi, ti si altera la voce e la sudorazione, riesci ad avere freddo e caldo contemporaneamente, e poi, la primavera ti da fastidio, il profumo dei fiori assomiglia all’odore che senti lungo un viale cipressi….reagisco….sono fortunata….devo ringraziare … che vita fantastica

REAGISCOultima modifica: 2004-03-25T13:51:35+01:00da marinaiosono
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “REAGISCO

  1. Ciao Marina, sono addolorato per come ti senti, spero solo che ora che ti scrivo, hai recuperato un po’ della tua energia. Vorrei dirti che quando intorno a noi pare che tutto si dissolve ……. Che ogni cosa perde di significato, c’è un modo che potrebbe aiutarci a cacciare indietro quell’ond a nera che ci possiede, che pretende di governare la nostra vita. …. Che fa di tutto per impedirci di vivere, che annulla i colori della vita. Il modo che ti suggerisco è ridicolo, ma in sé contiene una forza enorme. Una energia non del tutta conosciuta conosciuta. Una energia che ha il potere di riequilibrare armonicamente il nostro campo magnetico: devi immergere le mani in un recipiente pieno d’acqua e riempire una mano d’acqua e passarla tra una mano e l’altra per circa una decina di volta. Poi giocare con l’acqua facendo cerchi e muovendola continuamente. Dopo poco ….. sentirai che qualcosa in te incomincia a cambiare. Ti sentirai rilassata e serena, e acquisterai uno stato d’animo che le parole non possono esprimere. Puoi provare se vuoi. E’ talmente ridicolo quanto efficace. Marina, se vuoi prendi pure un po’ della mia energia e tutto sarà come un brutto sogno. Devi solo prenderla, è sufficiente pensarlo e sarà tua. Un forte abbraccio. Marco

  2. E’ brutto sentirsi come se stessimo perdendo del tempo, perchè un giorno in cui il nostro tempo sarà così limitato da capire il costo della vita, ci renderemmo conto di quante cose avremmo potuto fare e di quanto tempo ci siam fatti scivolare via come sabbia tra le dita! C’è stato un momento in cui anch’io mi sono sentita come te … poi ad un tratto ho deciso di tirarmi su da quel divano del cazzo e mi sono imposta di uscire anche se di malavoglia. Ho pensato a una cosa che ho sempre desiderato fare e che non ho mai avuto il coraggio di fare e sono andata … mi sono lanciata … l’ho fatta e non dico che mi sono sentita meglio, ma ho realizzato che almeno in quella giornata avevo fatto qualcosa per me stessa! Poi ovviamente è il tempo che ci aiuta a stare meglio … l’importante è non sprecarlo!Un bacino,mypassio n..

  3. Ciao cara Marina, sono contento della schiarita e colgo il tuo dolce umorismo e ne sono compiaciuto. Marina, lasciati andare …… abbandonati a ciò che più ti è a cuore. Non chiederti cosa sarà domani, ma vivi il presente. E non cedere alla paura dell’abba ndono, perché nessuno può abbandonarci, al massimo avranno il torto di non meritarci. Ma insisto lasciati andare, il bilancio della tua vita lo farai tra cento anni. Devi dire no alla paura, perché la paura impedisce di vivere.
    La nostra esistenza è un viaggio …. Un breve viaggio, quindi godiamoci ciò che la natura sa darci, per il resto abbiamo tutta l’eternit à. Poi dirti che se sei tra i miei link è perché sei speciale e non curarti di ricambiare, preferisco essere nel tuo cuore. Un abbraccio. Marco

  4. La mente paralizzata è molto peggio delle gambe che non reggono il corpo. La depressione, quel baratro spaventoso è una esperienza tremendamente necessaria per gli spiriti inquieti. Non ho ricette. Vivila incazzandoti e usa le pillole della felicità con moderazione, ma servono anche quelle.

  5. può darsi che sia allergia, può darsi che sia il nefasto effetto della primavera, può darsi che ti ci vorrebbe una canna ed una bicicletta…pu ò darsi che ti passa presto? è un consiglio, anzi una cura del medicineman…c iao,antonio.

  6. Vago tra i vari blog e mi incuriosisco sui nuovi nik allora mi ci fiondo e inizio a leggere. Sono giunta fin qui e ho scorso anche questo fino a questo post che mi ha coinvolta più di altri perchè La Bestia l’ho conosciuta di persona e l’ho affogata nelle perle magiche della felicità. Non darti per vinta La Bestia è sempre lì ma non permetterle di sopraffarti. Solo prendi coscienza che ci accompagnerà nel nostro viaggio e che ognuno sente i propri mali sulle sue spalle. Ho postato anche io sulla depressione e se hai voglia di darci un’occhiata questo è il link http://blog.vir gilio.it/weblog. php?idPostZoom=P 4071272818e49 spero ti possa servire anche solo per sapere che non sei sola. Un abbraccio grande. Silia

Lascia un commento